home

  [media stories: 2001: italian]




DUE PAROLE...

MOTORPSYCHO
New Age, Roncade (TV)
9-10-2001

Review of the Roncade show / 2001-10-09
taken from Italian e-zine
ONQB, 2001.
In Italian. Found at the onqb site.


Bent - live
MOTORPSYCHO are:
Bent Sther: bass / vox
Hans Magnus "Snah" Ryan: guitar / vox
Hkon Gebhardt: drums / vox
Lars Lien: keyboards / vox
Death prod
  Ho un grande rammarico: io i Motorpsycho li seguo dal 1997 (in se-guito all'uscita di "Blissard") e un gruppo del genere va conosciuto e amato dall'esordio. Dico questo perch Bent-Snah-Gebhard lasciano il segno ad ogni concerto ed ad ogni uscita di un loro disco.

Sono bravi i Motorpsycho: suonano senza risparmiarsi perch a loro suonare piace davvero.

E se tu stai l ad ascoltarli, e magari suoni, osservi, con un p di invidia l'intesa totale nell'esecuzione delle improvvisazioni, poi magari ti com-muovi con i brani pi tranquilli e alla fine ti sfoghi a cantare con loro pezzi tratti da "Demon box".

E'accaduto tutto ci al concerto del 9 ottobre al New Age.

Un'introduzione d'atmosfera,poi brani come "For free", "B.S.", "Landslide" dal nuovo album "Phanerothyme", e a seguire una bellissima improvvisazione jazz in "Whip that ghost".

Dopo la storica "All is loneliness", arriva il momento di un intermezzo musicale che ha visto Gebbart al banjo ( uscito recentemente il suo album solista: "Plays with himself") ma la temperatura cresciuta nel finale: al primo bis la rituale 'esecuzione di un paio di cover seventies fino a "The one that went away" cantata in coro dai numerosi presenti.

Serata quasi perfetta:dico quasi perch il suono della batteria era cupo e ovattato e i momenti pi riflessivi del concerto non sono riusciti a coin-volgere in pieno. Il gruppo sembrato un p sottotono, d'altro canto questa era una delle ultime tappe del tour e nel locale c'era un caldo soffocante. Fiduciosa nel grandissimo talento dei nostri, attendo prossimo tour...

katyasca